L’email marketing è finito? No, ma vanno fatte delle considerazioni.

Se la parola d'ordine è "qualità" è possibile ottenere risultati di tutto rispetto.

Premessa

Il 99% degli utenti legge la propria casella di posta almeno una volta al giorno e che questo dato mette l’email sul podio dei media online.

Per diversi anni questo strumento è stato sfruttato e abusato arrivando a creare una situazione in cui gli utenti ricevono anche decine di messaggi promozionali ogni giorno

E’ evidente che questo tipo di “abuso”, sebbene legale, renda questo media sempre meno efficace rispetto a quanto poteva esserlo un tempo e che al giorno d’oggi risulti più complicato conquistare l’attenzione dell’utente e fare in modo che legga il messaggio email.

Il valore del contenuto

In un mare pieno di pesci è fondamentale puntare sulla qualità per essere notati. Anche nelle comunicazioni email vale questo concetto, perciò il valore percepito dal destinatario è una chiave per il successo.

Uno dei fattori maggiormente determinanti è che il destinatario conosca il mittente. Tendenzialmente se il mittente è conosciuto -e fornisce contenuti di forte interesse per l’utente stesso- le probabilità che il messaggio venga letto e che generi engagement cresce esponenzialmente. Diversamente se l’iscrizione alla newsletter è stata ottenuta con tecniche di co-registrazione (attraverso servizi di terzi) otterremo risultati di poco superiori allo zero.

Ciò detto dovremo cercare di puntare su quanto viene visto dal destinatario nella riga del suo client email per ottenere l’apertura del messaggio, ovvero “sender” (chi invia la mail deve essere riconoscibile) e “subject” (il contenuto deve rappresentare un valore per l’utente).

Non è poco frequente vedere emoji nel subject. Questa è una tecnica per richiamare l’attenzione che funziona abbastanza.

Ottenere l’apertura del messaggio possiamo dire che rappresenta il 50% dell’opera e che se la otteniamo possiamo già dirci molto soddisfatti e poter puntare all’analisi del risultato riferito al contenuto del messaggio per ottimizzare ulteriormente.

Selezione dei destinatari

Abbiamo detto che il valore percepito è la chiave di tutto, perciò il fatto che il messaggio che viene inviato sia di qualche interesse non è un dato di poco conto. Inviare a utenti che abbiano un comprovato interesse per l’argomento non è un dettaglio bensì un obbligo al giorno d’oggi.

I filtri anti-spam

Gli amati ma a volte anche odiati filtri anti spam sono ciò che può vanificare gli sforzi nell’email marketing.

I “big players” come google o microsoft hanno filtri attivi che praticamente intercettano tutto lo spam ma spesso anche le email che non lo sono o che non dovrebbero essere etichettate come tali.

Lavorare sulla qualità dei contenuti! I filtri anti-spam hanno meccanismi di auto-apprendimento e se vengono inviati contenuti che: a) sebbene finiscano nella cartella dello spam vengono messi dall’utente in White List; b) vengono letti con frequenza da chi li riceve; c) non ricevono segnalazioni di “abuse”, non creano perdita di efficacia nelle email.

Inviare un contenuto pubblicitario/promozionale senza che venga etichettato come “promozionale” dal server ad oggi è quasi impossibile. Quindi, puntare sull’interesse dell’utente in ciò che scriviamo è l’unico metodo per poter far si che il messaggio arrivi a destinazione e generi il risultato atteso.

Che risultati si possono avere?

Il tasso medio di apertura dichiarato da mailchimp è del 21,33%, non sará un dato valido per tutti ma è un indicatore molto utile. Nelle campagne promozionali (dem) possiamo ottenere ancora oggi, salvo incidenza del “messaggio” e del “settore”, tassi garantiti del 10% e oltre.

Le variabili che influiscono sui tassi di apertura e sui risultati sono molteplici e certo non possiamo comparare i risultati di questo media con quelli che si ottenevano qualche anno fa, ma ancora oggi se la parola d’ordine è “qualità” è possibile ottenere risultati di tutto rispetto!

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Altri Articoli:

CLICKPOINT è una digital media agency con otre oltre 15 anni di esperienza. Grazie a una profonda conoscenza dei media digitali raggiungiamo il tuo cliente ideale!